Lunedì, 11 12 2017

Una sorpresa di roverella

Era un mattino freddo come tanti in quel dicembre del 2008 quando andai a far visita al mio amico Stefano (il Re di Olea) nella foresta di Marganai .
Avevo saputo che doveva montare una piccola serra, appena arrivata per il loro vivaio montano e preso dalla curiosità non mi lasciai sfuggire l’occasione.
Trovai Stefano impegnato nel montaggio aiutato da Claudio, l’addetto al vivaio nonché socio sostenitore del nostro Club da anni (grazie!!) e mentre rovistavo tra le tante plantule del vivaio notai un vasetto nero con la roverella in questione.
Siccome non possedevo ancora questa essenza chiesi a Claudio se potessi prenderla e fu lieto di donarmela.

Questa foto è del febbraio 2009 che praticamente è tale e quale a quando la ricevetti mesi prima:

A marzo 2009 decisi di rinvasare la pianta per sostituire il terriccio troppo argilloso, capita spesso che le potenzialità di un materiale grezzo da lavorare come bonsai all'inizio del percorso di formazione siano poco visibili o addirittura come in questo caso nascoste sottoterra.

Una volta tolta dal vaso e pulite le radici ebbi una gradita sorpresa: nei suoi "bassi fondi" si celava un intreccio di radici lunghissime ed un callo di radici fuse assieme che davano singolarità alla pianta.
Eseguito uno studio veloce decisi di impostare la pianta su roccia, considerando tralaltro che la pietra adatta al progetto era da tempo li in attesa di essere utilizzata.

 

La tecnica è sempre la stessa: innanzitutto avere la pietra adatta poi cercare di stringere le radici alla pietra ed interrare nuovamente per far si che le radici si ingrossino e cingano la pietra stessa.

 

Interrai in agriperlite pura (ottima per spingere a livello radicale!). Diedi anche i primi giri di filo per abbozzare il futuro disegno e cosi iniziò il suo percorso di coltivazione, lasciata vegetare senza ingerenze per due
anni consecutivi.

Nel marzo del 2011 iniziai a scoprire la parte superiore delle radici..


Un anno dopo …nel maggio 2012.. posa in vaso bonsai ..